Comune di Civitella in Val di Chiana
Comune di Civitella in Val di Chiana medaglia d'oro al valore civile
domenica 22 ottobre 2017  Meteo Meteo

7 - Pinacoteca e Loggiato

 

7 - Loggiato

7 - Pinacoteca

7 - Pinacoteca Sala

7 - Pinacoteca Sala
Tour virtuale Civitella
Torna al Tour Virtuale


 Italiano
Il Loggiato e la Pinacoteca
L’edificio attuale si trova sull’area dell’antico palazzo della comunità o cancelleria di Civitella, un tempo sede dell’amministrazione civile del Comune. Nei patti che seguirono l’istanza del 1361 per la sottomissione a Firenze, venne stabilito che gli abitanti del Comune dovessero avere un “Consiglio del Podestà” e un “Consiglio del Comune”. I primi delegati del Comune furono Giovanni del fu Broccardo e Giovannino Ture che, per mandato ricevuto dagli abitanti di Civitella il 19 gennaio 1367, fecero sottomissione al Comune di Firenze. Una relazione sulle fabbriche comunicative dei primi anni della Restaurazione ci informa che al piano terreno vi erano la Sala d’udienza del Cancelliere e l’archivio della Comunità; al piano seminterrato vi erano la stalla e la cantina, mentre al primo piano l’appartamento per il Gonfaloniere. Nel dopoguerra l’edificio venne interamente ristrutturato e destinato a scuola pubblica. Oggi il fabbricato ospita la Pinacoteca comunale, in cui si svolge anche il premio di pittura biennale “Città di Civitella”, la “Stanza della memoria” allestita dal "Comitato dei parenti delle vittime di Civitella" e l’ufficio postale.

Pinacoteca d'arte contemporanea: testimonianza di un'attività culturale che Civitella ha dedicato al mondo della pittura e della scultura. Un percorso nella storia dell'arte contemporanea che parte da un dipinto estemporaneo in bianco e nero del 1971 (il più "vecchio" della Pinacoteca), firmato dalla pittrice americana Ellisse Pogafsky Hakrs, per arrivare alle eccellenze dei nostri giorni. Sono presenti inoltre opere scultoree arrivate da donazioni importanti di artisti contemporanei.

Inglese
The Open gallery and the Picture gallery
The current building is in the area of the ancient community building or Civitella’s Chancellery, once seat of the Town Hall civil administration. In 1361 following an agreement on the appeal of annexation to Florence, the “podestà” council and a city council were established. The first city hall delegates were “Giovanni del fu Broccardo” and “Giovannino Ture”, but in January 1367 it was under subjection of City of Florence. An essay dating back to the Restoration period, informs that on the ground floor there was a chancellor’s hall and the community archive. In the basement were the stables and the tavern; on the first floor there was an apartment for the “gonfalonier”. After the war the building was completely restored and used as a public school. Today the building gives hospitality to the city picture-gallery and to the show room for the biennal painting contest called "Town of Civitella". It is also partly used as the seat of the “Room of memories” created by the “Committee of the relatives of the victims of a massacre" and as a post office.

Luca Nistri - scultore
E' nato, ha vissuto e lavorato nel nostro territorio
Luca Nistri - immagine Luca Nistri - immagine  Luca Nistri - immagine Luca Nistri - immagine

Comune di Civitella in Val di Chiana - 52041 Badia al Pino (AR) Via Settembrini, 21 - Telef. 05754451, Fax 0575445350
E-mail: comune@civichiana.it, PEC civichiana@postacert.toscana.it, IBAN: IT65C0103071451000000135112, CF e PI: 00259290518

Note legali | Privacy

Powered by Artel S.p.a. - http://www.ar-tel.it