Comune di Civitella in Val di Chiana
Comune di Civitella in Val di Chiana medaglia d'oro al valore civile
martedì 21 agosto 2018  Meteo Meteo

Cambio di residenza da altro Comune

CAMBIO DI RESIDENZA DA ALTRO COMUNE

Il cittadino che si trasferisce a Civitella in Val di Chiana provenendo da un altro comune o dall'estero deve segnalare all'ufficio Anagrafe il cambio di residenza entro 20 giorni dalla data del trasferimento.
Il cambio di residenza può essere segnalato:

  • dall'interessato maggiorenne
  • da un qualsiasi componente maggiorenne della famiglia, se cambia residenza l'intero nucleo familiare
  • da un terzo delegato maggiorenne, munito di delega scritta e fotocopia della carta di identità del richiedente;

COME FARE

Presentarsi presso l'Ufficio Anagrafe del Comune di Civitella in Val di Chiana con la seguente documentazione:

  • documento di identità in originale e in fotocopia;
  • originale e fotocopia della patente di guida e del libretto di circolazione dei mezzi posseduti (autoveicoli, motoveicoli, camper, ecc.) solo se trattasi di documenti italiani;
  • tesserino con il codice fiscale proprio e di tutti i familiari che cambiano residenza, in originale e in fotocopia;
  • dati anagrafici di tutti i componenti della famiglia che cambiano residenza;
  • assenso scritto del capofamiglia, con fotocopia della carta di identità dello stesso, nel caso si chieda la residenza presso cittadini già residenti;
  • modulo di richiesta allegato.

In base al Decreto-Legge 9 febbraio 2012 n. 5 e alla circolare applicativa del Ministero del'Interno-dipartimento Affari interni e Territoriali del 27 aprile 2012 n. 9, A PARTIRE DAL 9 MAGGIO 2012 sarà possibile effettuare il cambio di residenza senza recarsi personalmente allo sportello anagrafico, ma utilizzando in via sostitutiva, una delle seguenti modalità alternative di invio della dichiarazione:

  • invio dell'apposito modulo di richiesta , corredato dai documenti sopra specificati in copia fotostatica (ad eccezione dell'eventuale assenso del capofamiglia ospitante, che deve essere in originale), tramite posta raccomandata;
  • invio dell'apposito modulo di richiesta, corredato dai documenti sopra specificati, via fax;
  • invio dell'apposito modulo di richiesta, corredato dai documenti sopra specificati, per via telematica. Quest'ultima possibilità è consentita solo ad una delle seguenti condizioni, in alternativa:
    1. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale il cui certificato sia rilasciato da un certificatore accreditato;
    2. che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica o della carta nazionale dei servizi;
    3. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
    4. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Il cittadino che dichiara il cambio di residenza deve compilare gli appositi campi del modulo di richiesta, indicando per tutti i componenti della famiglia intestatari di veicoli ed in possesso di patente di guida italiana, gli estremi della targa del veicolo e della patente di guida. In seguito il Ministero dei Trasporti - Direzione Generale della Motorizzazione Civile - invierà a casa l'adesivo recante il nuovo indirizzo, da incollare sul libretto di circolazione dell'auto. Qualora, entro il termine di sei mesi, il cittadino non abbia ricevuto i suddetti adesivi, potrà contattare telefonicamente la Motorizzazione Civile al numero verde 800232323, per richiedere l'invio degli stessi. Nel caso in cui l'Ufficio di Motorizzazione non fosse in possesso dei dati aggiornati, il cittadino potrà segnalare all'Anagrafe del Comune di Civitella in Val di Chiana il mancato aggiornamento.

Per gli stranieri la procedura è la seguente:

A) il cittadino appartenente alla Comunità Europea trova le informazioni nella allegata scheda Residenza cittadini comunitari:

B) il cittadino extracomunitario deve produrre, oltre a quanto sopra descritto e con le modalità di inoltro già indicate, anche:

  • passaporto e permesso di soggiorno rilasciato dall'autorità di Pubblica Sicurezza;
  • se coniugato, l'originale + la fotocopia del certificato di matrimonio legalizzato dall'autorità Consolare italiana del paese di provenienza dello straniero con visto di conformità della traduzione

IN APPLICAZIONE DEL D.L. 28/03/2014 N. 47 "MISURE URGENTI PER L'EMERGENZA ABITATIVA, PER IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI E PER EXPO 2015", IN VIGORE DAL 29/03/2014, AI FINI DELLA RICEVIBILITA' DELLE DICHIARAZIONI DI RESIDENZA, OCCORRE ALLEGARE LA DOCUMENTAZIONE CHE ATTESTI LA TITOLARITA' LEGITTIMA ALL'OCCUPAZIONE DELL'IMMOBILE (VEDI MODULISTICA ALLEGATA)

ITER DELLA PRATICA MIGRATORIA

In base al disposto del Decreto-Legge 5/2012, le registrazioni delle richieste di residenza, inviate all'Ufficio Anagrafe, tramite le modalità sopra descritte, verranno effettuate dall'Ufficiale d'Anagrafe entro i due giorni lavorativi successivi alla presentazione delle stesse. Da questo momento sarà anche possibile l'emissione dei soli certificati di residenza e stato di famiglia (per tutti gli altri certificati, compresa la carta d'identità, bisognerà attendere l'invio successivo dei dati personali completi a cura del Comune di provenienza, l'accertamento dei requisiti previsti e l'esibizione di idonea documentazione ove necessiti).

Successivamente alla registrazione delle richieste di residenza, l'Ufficiale d'Anagrafe dovrà provvedere a verificare la veridicità di quanto dichiarato dal richiedente, tramite appositi accertamenti in loco.

Sanzioni
Ai sensi dell'art. 5 co 4 e 5 del D.L. 5/2012 e dell'art. 75 del D.P.R 445/2000, le dichiarazioni non corrispondenti al vero comporteranno la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione mendace (perdita dell'ultima residenza e ripristino della situazione preesistente), nonché la segnalazione all'Autorità di Pubblica Sicurezza, da parte dell'Ufficiale d'Anagrafe, delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.

In base all'art. 76 D.P.R. 445/2000, chiunque rilascia dichiarazioni non veritiere è punito ai sensi del Codice penale e delle leggi speciali in materia.

DOVE

PER LE DICHIARAZIONI PRESENTATE DIRETTAMENTE ALLO SPORTELLO O VIA POSTA RACCOMANDATA: Ufficio Anagrafe, piano terra del Palazzo comunale Via Settembrini, 21 52041 Badia al Pino AR - tel. 0575 445343-313

PER LE DICHIARAZIONI PRESENTATE VIA FAX: n. 0575445341

PER LE DICHIARAZIONI PRESENTATE VIA E-MAIL: anagrafe@civichiana.it

PER LE DICHIARAZIONI PRESENTATE VIA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA: civichiana@postacert.toscana.it

QUANDO

Dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00


Comune di Civitella in Val di Chiana - 52041 Badia al Pino (AR) Via Settembrini, 21 - Telef. 05754451, Fax 0575445350
E-mail: comune@civichiana.it, PEC civichiana@postacert.toscana.it, IBAN: IT65C0103071451000000135112, CF e PI: 00259290518

Note legali | Privacy

Powered by Artel S.p.a. - http://www.ar-tel.it