Comune di Civitella in Val di Chiana
Comune di Civitella in Val di Chiana medaglia d'oro al valore civile
martedì 24 aprile 2018  Meteo Meteo

La Strage nazifascista del 29 giugno 1944 Fotografie e MonumentiVideoDocumentiIl campo di concentramento “Villa Oliveto”

Ricerca
 
Titolo
Descrizione
Data dal
Data al
Archivio
Fondo
Fascicolo
Faldone
   


Documentazione raccolta dalla procura militare di La Spezia nel corso dei procedimenti giudiziari a carico dei responsabili della strage nazifascista del 29 giugno 1944
  • All'epoca dei fatti Wickert era Ufficiale di ordinanza della Divisione Hermann Goring. In precedenza aveva fatto parte del Reggimento contraereo Hermann Goring e arrivò al Comando di Divisione 1'8 maggio 1944. Era responsabile del diario di guerra, della ricezione dei rapporti sui combattimenti e della trasmissione degli ordini. Era l'assistente tattico del l Ufficiale di ordinanza dello Stato maggiore di Divisione, il Tenente Colonnello VON BAER, che rappresentava il Generale SCHMALZ.
    Visualizza scheda

  • Testimonianze di Ciofi, Valli e Cardinali rese nel 2005. Vi sono allegata fotografie di soldati tedeschi senza didascalia. Le testimonianze confermano quanto dichiarato agli inglesi nel '45.
    Visualizza scheda

  • Il documento contiene una dichiarazione del 2005 in cui Bottcher racconta di essere appena arrivato nella zona di Civitella, per conoscere la compagnia che gli era stata assegnata, quando gli fu detto che vicino alle linee di combattimento della divisione, soprattutto nella località di CIVITELLA, si trovava il centro dell'attività partigiana. Gli fu ordinato di andare in riunione dall'ufficiale della divisione il quale gli parlò di un forte aumento di tale attività .Si pianificava una azione di rappresaglia. Poco dopo ricevettero l'ordine di azione per una espiazione contro 3 località di partigiani. A lui venne assegnata Civitella, il centro delle bande.
    Visualizza scheda

  • 15 ottobre 1948. Interrogatorio di Adolfo Biondini, Spoiano - Oliveto. Riferisce di un evento del 24 giugno accaduto a Spoiano dove militari tedeschi portarono due civili e un bambino presi a Civitella, quindi partirono per Monte S. Savino.
    Visualizza scheda

  • 23 novembre 1948. Interrogatorio di Agnolucci Anacleto residente ad Arezzo. Riferisce sul 29 giugno 1944.
    Visualizza scheda

  • 27 agosto 1948. Interrogatorio di Angiolina Brandini di Civitella.Conferma quanto detto agli inglesi riguardo all'incendio della sua casa e dell'aia a 4 km da Civitella e all'uccisione del marito, Arrigucci Quintilio.
    Visualizza scheda

  • 24 agosto 1948. Deposizione di Giorgio Cantucci riguardo alla presenza a Tegoleto di un maresciallo tedesco il 5 giugno del '44 che avvertì che presto sarebbero giunti altri e numerosi soldati tedeschi.
    Visualizza scheda

  • 15 ottobre 1948. Interrogatorio di don Luigi Cecchi parroco di Viciomaggio. Riferisce riguardo al 3 luglio '44 sulla presenza nella sua casa di un ufficiale tedesco della "giustizia militare".
    Visualizza scheda

  • 15 ottobre 1948. Interrogatorio di Fabio Pareti. A fine giugno '44 era sfollato a Mogliano nella villa Minci occupata dai tedeschi.
    Visualizza scheda

  • 3 settembre 1948. Interrogatorio di Ferruccio Billi di Foiano. La sua casa fu occupata dai tedeschi ma non gli risulta che quelli di foiano siano andati a Civitella nel giorno dalla strage.
    Visualizza scheda

  • 15 ottobre 1948. Deposizione di G. Battista Bonini di Badia al Pino. Testimonia di quando giunsero soldati tedeschi e il 28 giugno '44 un ufficiale austriaco che parlava molto bene italiano disse a suo padre "domani a Civitella ci sarà gran festa".
    Visualizza scheda

  • Deposizione di Giovanni Bassi senza data. Conferma quanto detto agli i9nglesi nel 1945 riguardo i fatti accaduti alla fattoria 'A.R.A' di Pieve a Presciano occupata dai tedeschi.
    Visualizza scheda

  • Contiene le testimonianze di Oscar Giovannetti rilasciate nel 1945 agli inglesi e nel 1948 al Processo di Firenze relativamente al massacro di Civitella.
    Visualizza scheda

  • 22 agosto 1948. Interrogatorio di Giuseppe Ghezzi di pieve a presciano riguardo i fatti del 29 giugno.
    Visualizza scheda

  • 22 ottobre 1948. Interrogatorio di Giuseppe Lammioni. Riferisce riguardo all'arrivo a casa sua di un ufficiale tedesco nei giorni successivi alla strage. L'ufficiale, dopo aver chiesto se c'erano partigiani, sostenne che a Presciano sarebbe stato fatto ciò che era avvenuto a Civitella.
    Visualizza scheda

  • 22 ottobre 1948. Interrogatorio di Pia Lammioni. Riferisce riguardo all'arrivo a casa sua di un ufficiale tedesco confermando quanto detto da Giuseppe Lammioni.
    Visualizza scheda

  • 9 dicembre 1948. Interrogatorio di Umberto Lugugnani a proposito dell'accusa al figlio di delazione con i tedeschi contro i partigiani.
    Visualizza scheda

  • 15 ottobre 1948. Deposizione di Pietro Salvadori di Dorna sull'occupazione della fattoria da parte dei tedeschi.
    Visualizza scheda

  • Atto relativo alla dichiarazione di padre Raimondo Caprara agli inglesi rilasciata nel 1945. Riferisce di un uomo giunto al suo Convento da Arezzo il 15 giugno del '44, ferito, chiedendo asilo perché non voleva seguire al nord i fascisti e i tedeschi.
    Visualizza scheda

  • 22 marzo 1949. Interrogatorio di Cacciaguida Ranghieri che è stato Podestà di marciano fino alla Liberazione per 10 anni. Riferisce riguardo al sequestro della fattoria di cesa da parte di un gruppo di militari della Feldgendarmerie della Hermann Goering.
    Visualizza scheda

  • 25 agosto 1948. Interrogatorio di Rossi Duilio.Riferisce sull'uccisione dei fratelli e sulle minacce alla moglie da parte di militari che erano chiaramente italiani e che la dovevano conoscere.
    Visualizza scheda

  • 11 settembre 1948. Interrogatorio di Raffaello Tiezzi riguardo ai fatti del 29 giugno a Civitella.
    Visualizza scheda

  • Marzo 1945. Dichiarazione di Vittoria Pratesi di Pozzo della Chiana agli inglesi. Racconta: "Il 9 Dicembre 1943 andammo (lei e il marito) in auto a Ciggiano a causa dei raids aerei su Arezzo. Circa il 18 Giugno del '44 da Ciggiano ci spostammo all'attuale indirizzo a Pozzo, Comune di Foiano della Chiana. Il giorno dopo il nostro arrivo mio marito nartì dicendo che andava ad Arezzo per vivere nel convento dei Monaci Domenicani". L'uomo temeva di essere preso dai partigiani essendo fascista repubblichino.
    Visualizza scheda

  • Gennaio 1945. Dichiarazione di Argentina Del Bellino di Montaltuzzo. Riferisce riguardo l'uccisione del marito il 23 giugno '44 in qunto partigiano.
    Visualizza scheda

  • Dichiarazione volontaria del prigioniero di guerra maggiore Fritz Hildebrandt sui fatti di Civitella. Novembre 1947
    Visualizza scheda

  • Dichiarazione giurata di Franz Joseph Kleine nel processo al generale Schmalz, comandante della divisione corazzata Hermann Goering. Settembre 1948
    Visualizza scheda

  • Dichiarazione giurata di Heinrich Vietinghoff nel Processo Schmalz. Maggio 1949
    Visualizza scheda

  • Dichiarazione giurata di Wolfan Stronk nel Processo Schmalz. Luglio 1948
    Visualizza scheda

  • Dichiarazione giutrata di Clemens Rintelen al Processo Schmalz. Luglio 1948
    Visualizza scheda

  • Deposizione di Ferdinand Koninx riguardo il comportamento del gen. Schmalz verso i prigionieri di guerra. Agosto 1947
    Visualizza scheda


... 2 3 4 5 < Primo | < Indietro | Avanti > | Ultimo >>

Comune di Civitella in Val di Chiana - 52041 Badia al Pino (AR) Via Settembrini, 21 - Telef. 05754451, Fax 0575445350
E-mail: comune@civichiana.it, PEC civichiana@postacert.toscana.it, IBAN: IT65C0103071451000000135112, CF e PI: 00259290518

Note legali | Privacy

Powered by Artel S.p.a. - http://www.ar-tel.it